Denti da latte: tutto ciò che c’è da sapere per la salute di tuo figlio

Sei una neo-mamma e non hai la più pallida idea di quando erompano i denti da latte di tuo figlio? Da che età vanno spazzolati e soprattutto quali dentifrici utilizzare? Ecco una mini-guida per avere preziose informazioni per la salute di tuo figlio.

L’eruzione dei denti da latte è una delle prime gioie di qualsiasi genitore. Vedere il proprio figlio che sta crescendo dà un certo senso di orgoglio e felicità da un lato, ma fa porre spesso numerosi interrogativi su come prenderci cura di lui al meglio, specialmente se si tratta del primogenito e siamo alle prime armi.

Avere dunque dei consigli pratici e schematici per la cura dei denti da latte è un trampolino di lancio per permettere a tuo figlio di mantenere un sorriso meraviglioso nel tempo.

primi denti da latte


Indice:

  1. Quando erompono i denti da latte?
  2. Come prendersene cura
  3. Lo spazzolamento
  4. Fino ai tre anni
  5. Dai tre ai sei anni
  6. Oltre i sei anni

Quando erompono i denti da latte?

I denti da latte (anche detti denti decidui), sono in totale 20 e iniziano a formarsi ancora prima della nascita. Solitamente il primo dentino ad erompere è l’incisivo centrale inferiore attorno ai 5-6 mesi. Se tuo figlio ha qualche mese in più e non sono ancora usciti non preoccuparti: i ritmi e i mesi di eruzione possono variare.

Il secondo dentino ad uscire è l’incisivo centrale superiore, seguito dai laterali superiori e inferiori, canini, fino ad arrivare ai molaretti che completano la dentizione da latte poco prima dei tre anni. Consulta lo schema qui in basso per avere una panoramica precisa.

eruzione denti da latte
Panoramica che mostra l’eruzione dei denti da latte. I ritmi e l’ordine possono tuttavia variare

Sfatiamo ora alcuni “miti”: molti genitori pensano che se i denti tardano ad erompere vuol dire che usciranno più forti. Si tratta però di un’informazione sbagliata perchè come accennato prima, i denti da latte sono già presenti nelle ossa mascellari del bambino ancora prima della nascita: aspettano solo che arrivi la “spinta” eruttiva giusta al momento giusto.

Momento giusto?
Certo, perchè se ipoteticamente i denti da latte fossero presenti in arcata fin dalla nascita, questi renderebbero difficoltoso se non impossibile l’allattamento al seno, causando ragadi al capezzolo delle mamme. La crescita delle strutture ossee e dentarie difatti, segue un timing (ritmo) ben preciso.

Come prendersi cura dei denti da latte?

Fin dai primi mesi di vita del tuo bambino è importante curare l’igiene della sua bocca. Questo perchè, anche se prima o poi cadranno, eventuali carie dei denti da latte condizionano seriamente i successivi permanenti. Ecco quindi una serie di piccoli accorgimenti da adottare:

  • Non bagnare il ciuccio o il biberon con la tua saliva in quanto potresti trasmettergli dei microbi;
  • Evita il più possibile di dare al tuo piccolo bevande zuccherate;
  • Prima e durante il sonno notturno è opportuno bere solo acqua;
  • Evita di passare il ciuccio o il biberon nel miele o in altre sostanze dolci che potrebbero causargli carie molto gravi;
  • Non dare al tuo bambino biberon con biscotti o latte zuccherato prima di andare a dormire;
    carie denti da latte
    Somministrare bevande zuccherate, biberon con miele o biscotti causa carie multiple gravissime. Ciò prende il nome di Sindrome da biberon

    Inoltre, tutte le abitudini viziate acquisite con i denti da latte si ripercuotono sull’allineamento dei denti permanenti. Difatti, la maggior parte delle malocclusioni (problemi dentari o scheletrici) trova una causa in età infantile, pertanto:

  • Sospendi l’uso del ciuccio e del biberon dopo i due anni per evitare serie malocclusioni;
  • Non far prendere cattive abitudini come succhiare il dito o mangiarsi le unghie in quanto possono causare danni alla dentatura e alle ossa;
  • Se uno o più denti da latte sono cariati, curali perchè possono interferire con l’eruzione dei permanenti.

malocclusioni denti da latte
Perdurare l’uso del ciuccio oltre i due anni può comportare malocclusioni come morso aperto e palato stretto

Lo spazzolamento dei denti da latte

I denti da latte sono soggetti allo stesso accumulo di placca e di residui alimentari degli adulti, pertanto è fondamentale osservare un corretto spazzolamento fin dalla loro comparsa.

Fino ai tre anni

Secondo le linee guida sulla prevenzione della carie, non appena erompe il primo dentino, è opportuno usare uno spazzolino molto morbido con una quantità di dentifricio per bimbi grande quanto un “pisello” per 2 volte al giorno. I bimbi infatti non devono assolutamente utilizzare i dentifrici per adulti in quanto questi possiedono dosi di fluoro eccessive. I dentifrici adatti li puoi reperire in qualunque supermercato e sarà sufficiente acquistare quelli che indicano sul retro della confezione la scritta 1000 ppm. Per massaggiare e pulire il resto della bocca, nei primi mesi è anche possibile utilizzare una garza umida e pulita.

In più la somministrazione di gocce di fluoro (fluoroprofilassi) aiuta a rinforzare la dentatura e a ridurre il rischio di carie in pazienti che ne sono altamente predisposti; chiedi al dentista o alla pediatra le dosi corrette.

Tra i tre e i sei anni

In questa fascia di età, tutti i 20 denti da latte sono presenti in arcata. È consigliabile spazzolarli con uno spazzolino morbido associato sempre allo stesso “pisello” di dentifricio per bimbi da 1000 ppm.

3 anni inoltre è l’età giusta per far capire a tuo figlio quanto sia importante spazzolare i denti da latte autonomamente pertanto lascia che sia presente quando sei tu a lavarti i denti e spiegagli la giusta tecnica. Uno spazzolino elettrico è da preferirsi rispetto ad uno manuale in quanto darà la possibilità al piccolo di divertirsi mentre si spazzola i denti (se vuoi scoprire se è meglio uno spazzolino elettrico o manuale clicca qui).

spazzolino elettrico denti da latte
Gli spazzolini elettrici, oltre ad essere più efficaci di quelli manuali, sono più apprezzati dai piccoli

Oltre i sei anni

Dai sei anni in poi inizierà la fase di permuta ovvero quel periodo in cui i denti da latte verranno sostituiti da quelli permanenti. Anche qui, “pisello” di dentifricio a dosi di fluoro intermedie (1000 ppm) fino ai 12 anni. Successivamente potrai tranquillamente passare ai dentifrici per adulti da 1500 ppm. Dai 14 anni è consigliabile iniziare ad utilizzare il filo interdentale.


In conclusione, grazie a questa piccola guida, ora hai tutti gli strumenti utili per badare ai denti da latte di tuo figlio e prepararlo fin da piccolo ad avere un sorriso smagliante e brillante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *